Azienda speciale - CCIAA DI TRAPANI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Trapani

Cartella selezionata

  • Azienda speciale

 

 

News correlate:

21/2/2017

CCIAA di Trapani: pratiche commerciali scorrette con richiesta di pagamento alle imprese

Si comunica che l'autorità garante della concorrenza ha stabilito che trattasi di "pratiche commerciali scorrette" sia...

 

16/2/2017

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA PER L'UCRAINA

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA PER L'UCRAINA: "MISSIONE ESPLORATIVA - KIEV 2017" - Comunicato stampa

 

27/1/2017

Unione dei Comuni Elimo Ericini Candidata Capitale Italiana della Cultura 2018

E’ in programma il prossimo 11 gennaio l’audizione dell’Unione dei Comuni Elimo Ericini (UCEE) per...

 

Azienda speciale

logo_scelto.jpg (33 Kb)

L'Azienda Speciale "Servizi alle Imprese" della C.C.I.A.A. di Trapani e stata costituita in data 23/06/1994 con delibera della Giunta Camerale n. 133, secondo quanto prescritto dall'art. 2 secondo comma della Legge 580/93. Il principale obiettivo dell'Azienda Speciale e quello di dare servizi reali alle piccole e medie imprese della provincia di Trapani, favorire e promuovere lo sviluppo delle stesse.

L’Azienda Speciale Servizi alle Imprese della Camera di Commercio I.A.A. di Trapani quale organismo strumentale della Camera di Commercio di Trapani è parte del sistema camerale italiano così come definito dal D.Lgs. 15 febbraio 2010 n. 23, attuativo dell’art. 53 L. 23 luglio 2009 n. 99, e dalla L.R. 02 marzo 2010 n. 4, che recita -“Le camere di commercio italiane, le unioni regionali delle camere di commercio, l’unione italiana delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, di seguito denominata “Unioncamere”, nonché i loro organismi strumentali costituiscono il sistema camerale italiano”. Fanno parte altresì del sistema camerale italiano le camere di commercio italiane all'estero e estere in Italia legalmente riconosciute dallo Stato italiano.

Si prefigge le seguenti finalità:

L’Azienda svolge attività di interesse pubblico, non persegue fini di lucro ed i suoi scopi si inquadrano nell’ambito delle azioni promozionali rivolte allo sviluppo dell’economia provinciale, in corrispondenza con le competenze, funzioni e finalità della Camera di Commercio.

L’Azienda, anche in stretto e permanente collegamento con istituzioni ed organismi imprenditoriali locali, si propone di promuovere e sviluppare studi, ricerche, attività informative e formative, manageriali e professionali, a favore dei settori e delle categorie economiche per le quali si rilevi tale esigenza, con particolare riguardo alla piccola e media impresa e allo sviluppo delle attività marittime e portuali della provincia.

Promuove e/o esegue realizzazioni di eventi di promozione in genere, in Italia e/o all’Estero, partecipando a fiere ed esposizioni e/o organizzando eventi promozionali in tutti gli ambiti territoriali, nazionali ed internazionali (workshop e missioni commerciali).


Per il perseguimento dei fini sopradescritti, l’Azienda potrà partecipare a progetti nazionali, comunitari ed internazionali, nonché acquisire incentivi e finanziamenti.

L’Azienda potrà anche agire, mediante convenzione o delega, quale strumento operativo ed esecutivo di iniziative della Camera di Commercio e svolgere ogni altra attività che possa essere di ausilio alla Camera di Commercio nel raggiungimento dei propri scopi.

L’Azienda, quale organismo operativo della Camera di Commercio, esplica le proprie attività sulla base della programmazione disposta dal Consiglio Camerale e su espresse direttive della Camera.

In particolare le competenze che l’Azienda Speciale espleta, anche su delega della Giunta Camerale, sono:

a) Svolgere attività di formazione anche con corsi finalizzati per la creazione di nuove imprese piccole e medie, con particolare attenzione alle esigenze dell’imprenditore e dei più stretti collaboratori quali dirigenti e funzionari apicali;

b) Fornire servizi di sostegno alla creazione di nuove imprese ed in particolare fornire una assistenza continua per la valutazione dell’idea, lo sviluppo delle capacità imprenditoriali, l’individuazione ed il reperimento di strumenti finanziari;

c) Costituire un supporto per le piccole e medie imprese al fine di favorire l’accesso alla innovazione tecnologica di processo e di prodotto, nonché per raggiungere l’ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse e dei fattori produttivi;
d) Offrire la propria collaborazione alle piccole e medie imprese per l’individuazione dei concreti fabbisogni in termini di:

-  organizzazione e gestione finanziaria;
-  acquisizione di nuove quote e/o settori di mercato;
-  partnership locali e accordi di interscambio con imprese contigue sia a livello locale che nazionali o internazionali;

e) Realizzare, anche in concorso e collaborazione con enti ed organismi pubblici e privati ogni possibile supporto informativo, conoscitivo e organizzativo per la creazione di nuove imprese e per le imprese esistenti, elaborando studi, statistiche e altri elementi di conoscenza della situazione del mercato locale, nazionale ed internazionale, con particolare riferimento ad aree in via di sviluppo o in cui sia in via di formazione un tessuto produttivo che consenta occasione di sviluppo e di internazionalizzazione per le piccole e medie imprese;

f) Favorire l’utilizzo da parte delle imprese dei servizi predisposti dal sistema delle Camere di Commercio, predisponendo, altresì, lo svolgimento di ricerche e studi nei vari settori economici;

g) Favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti in attesa di occupazione mediante la formazione, l’aggiornamento e la qualificazione professionale;

h) Favorire la riconversione e l’ampliamento delle opportunità professionali mediante l’acquisizione di specifiche competenze connesse ai fabbisogni del mondo del lavoro;

i) Promuovere lo sviluppo della cultura economica, mediante la realizzazione di specifiche iniziative (convegni, seminari, studi, pubblicazioni, ecc.);

j) Organizzare e coordinare, in Italia e all’ Estero,  manifestazioni promozionali dell’economia provinciale quali: esposizioni, mostre, rassegne fieristiche e altre manifestazioni similari,nonché organizzare seminari di studio, congressi, convegni e incontri di operatori italiani ed esteri;

k) Partecipare a società costituite per la gestione della Borsa Merci Telematica e attività di mediazione dei prodotti della Provincia;

l) Partecipare a consorzi o società aventi come scopo la promozione e la commercializzazione dei prodotti della provincia ( artigianali, agro alimentari, marmo, prodotti ittici, ecc.);

m) Favorire lo sviluppo coordinato delle attività aeroportuali, marittime e portuali della fascia costiera della provincia di Trapani assumendo anche l’onere finanziario per le collegate attività promozionali, di studio e di informazione, nonché per la elaborazione di progetti che servono a migliorare il sistema infrastrutturale degli aeroporti e dei porti della provincia. A tale fine potrà collaborare in maniera sinergica con l’ENAC, l’Autorità portuale, gli Enti locali, la Regione Siciliana e il Ministero delle Infrastrutture nei limiti e nelle forme che la legislazione di settore vigente prevede;

n) Promuovere, e occorrendo gestire in proprio, attività di cambiavalute da esercitare nell’ambito dell’aeroporto, dei porti della provincia, nel rispetto delle norme vigenti in materia e delle relative disposizioni autorizzative e di vigilanza impartite dall’Ufficio italiano dei cambi, dalla Banca d’Italia o da qualunque altra istituzione a ciò legittimata;

o) Partecipare a gare d’appalto indette dalle competenti Autorità per la gestione di servizi aeroportuali e portuali così come individuati e definiti con Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel rispetto della normativa che disciplina la concorrenza;

p) Chiedere la gestione di aree appartenenti al pubblico demanio aeroportuale e marittimo, nonché specchi acquei per l’attivazione e gestione dei servizi connessi alle finalità di cui al precedente punto m) con l’applicazione, eventuale, dell’art. 45 bis del Codice della Navigazione così come introdotto dalla legge 4 dicembre 1993 n. 494 e succ. mod. e int.;

q) Gestire opere e servizi di interesse aeroportuale e portuale in regime di concessione dalle Autorità preposte;

r) Gestire aree marittime protette provinciali, regionale e statali;

s) Partecipare o dare attuazione a bandi di tutti i tipi emanati da enti, organismi ed istituzioni governative e non governative in qualsiasi ambito territoriale (Fondo Sociale Europeo, Fondo Perequativo, Sistema camerale, P.O.R., F.S.E.R., etc.);

t) Tenere corsi di formazione e pubblicare testi nei settori attinenti ai servizi offerti, sia per iniziativa propria, sia a seguito di richiesta di Associazioni di categoria, Enti pubblici e/o privati;

u) Fornire a produttori, commercianti e consumatori un servizio qualificato di analisi e consulenze su merci prodotti;

v) Compiere attività di studio sulla qualità dei prodotti immessi sul mercato, con eventuale diffusione dei risultati;

z) Gestire un laboratorio di taratura per strumenti di misura che sia “parte terza” tra produttori di strumenti ed utenti.

L’Azienda, infine, potrà compiere tutte le operazioni economiche ritenute dal Consiglio di Amministrazione necessarie od utili per il conseguimento degli scopi e finalità dell’Azienda Speciale.

ORGANI STATUTARI
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

PRESIDENTE

Mario Caradonna


VICE PRESIDENTE

Giuseppe Riggirello


COMPONENTI

Giovanni Angileri
Antonino D’Aguanno
Antonino Spezia

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Rag. Vincenzo D’Angelo
Dott. Francesco Marrone

Staff
Info e contatti
  • Corso Italia n. 26, 91100 Trapani (TP)
  • Tel. +39 0923 876206
  • Fax +39 0923 876245
L'AZIENDA

»Scarica lo statuto

 

Invia ad un amico

 

Data di redazione: 29/8/2016

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Febbraio 2017
oggi
LuMaMeGiVeSaDo
  1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 

26
 

27
 
28